La Rinascita delle Supply Chain: perché le aziende di fama mondiale stanno abbandonando la Cina?

Apple, Mazda e altre aziende leader stanno cambiando il panorama globale. Adesso le aziende non vogliono solo ridurre i costi, ma soprattutto migliorare la propria sicurezza.

Per oltre 40 anni, la Cina è stata la “fabbrica del mondo”.

Le motivazioni sono principalmente tre:

  • la politica economica cinese che favorisce gli investimenti esteri;
  • la manodopera abbondante a basso costo;
  • i prezzi competitivi.

Molte aziende, al fine di ridurre i costi di produzione e migliorare la competitività, ne hanno “approfittato”.

Quindi hanno stabilito relazioni commerciali con fornitori cinesi e spesso hanno integrato la Cina nelle loro catene di approvvigionamento globali.

Questo ha portato, però, a una dipendenza significativa da forniture di componenti e prodotti finiti provenienti dalla Cina.

Tuttavia, le dinamiche adesso stanno cambiando, con alcune delle più grandi aziende al mondo che rivedono le proprie forniture per ridurre la loro dipendenza dalla Cina.

Si stanno spostando verso un approccio più bilanciato che tiene conto non solo del costo, ma anche della sicurezza.

Questa mossa è stata alimentata da una serie di fattori, tra cui le tensioni geopolitiche e le sfide imposte dalla pandemia di COVID-19.

D’altronde, il declino dell’egemonia della Cina, come centro di produzione globale, è iniziato nel 2018 con l’avvio di una guerra commerciale da parte dell’allora presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

E questo ha portato molte aziende a rivalutare i loro rischi legati alla catena di fornitura.

Non parliamo solo di aziende piccole.

Per farti un esempio anche Apple è stata vittima di un lieve calo di fatturato quando le proteste contro i lockdown COVID-19 in Cina hanno colpito la produzione degli iPhone nel 2022.

Ecco perché da allora l’azienda sta cercando di diversificare le sue catene di fornitura al di fuori della Cina.

Ha infatti già trasferito parte della produzione degli iPhone in India, esaminando la possibilità di spostare la produzione di iPad nello stesso Paese.

Un altro esempio è Mazda, un importante produttore automobilistico giapponese.

L’azienda stava precedentemente concentrando la produzione di componenti automobilistici in Cina, ma ha ora invertito la rotta.

Anche in questo caso la pandemia di COVID-19 ha messo l’azienda a dura prova tanto da rendere evidente il bisogno di un’alternativa.

Masahiro Moro, un dirigente di Mazda, ha sottolineato che la priorità non è più solo il costo, ma anche la robustezza della catena di approvvigionamento.

Ecco perché in questo nuovo panorama, l’azienda sta riportando alcune parti della produzione in Giappone.

Questi esempi dimostrano come le supply chain stiano subendo un cambiamento significativo.

L’era in cui il costo era l’unico fattore rilevante sta volgendo al termine.

In questo momento,  la sicurezza delle catene di approvvigionamento è diventata prioritaria.

Nonostante i costi aggiuntivi, molte aziende stanno cercando di ridurre la loro dipendenza dalla Cina e garantire una produzione più affidabile e sostenibile.

In conclusione, il panorama delle catene di fornitura sta vivendo una rivoluzione, con aziende di tutto il mondo che cercano di garantire la stabilità e la sicurezza delle proprie operazioni.

Ciò rappresenta una trasformazione significativa rispetto all’approccio precedente, in cui il costo era l’unico driver rilevante.

Adesso quello che bisogna fare è potenziare la supply chain e lavorare per prevenire i problemi che potrebbero emergere, non solo per le produzioni interne, ma anche tra i fornitori con cui collabori.

Questo impegno è essenziale per garantire la sicurezza e la continuità delle forniture.

Per affrontare questa sfida, è fondamentale avere un partner per le spedizioni in grado di garantire un servizio sempre rapido e impeccabile.

A questo punto, entra in gioco la missione di Logistics4You.

La nostra azienda si dedica a fornire spedizioni espresse ai nostri clienti, contribuendo all’efficientamento delle catene produttive e alla soddisfazione del consumatore finale.

I nostri servizi includono il ritiro dei pacchi entro 3 ore dall’ordine e la consegna in tutta Europa in massimo 24 ore, trasportati con mezzi dedicati per preservare l’integrità e assicurare velocità di spedizione.

Questo è ciò che garantisce Logistics4You: la capacità di superare blocchi e garantire la continuità operativa.

Il concetto è semplice ma cruciale: una catena di approvvigionamento efficiente e sicura è un vantaggio competitivo fondamentale, che può portare un’azienda a posizionarsi al di sopra dei suoi concorrenti.

In un mondo dove le forniture non sempre riescono a essere puntuali, avere un partner logistico affidabile fa la differenza.

Se vuoi leggere il Magazine della Logistica clicca qui.

Per avere maggiori informazioni o richiedere subito una Spedizione Espressa e Dedicata, clicca qui.

Seguici su Linkedin!