Logistics4You-trasporti-covid

Italia, Serbia, Lituania: nuove restrizioni Covid

Italia, Serbia e Lituania: quali sono le restrizioni legate al COVID-19?

In Italia le restrizioni si applicano alle persone che hanno transitato in Croazia, Grecia, Spagna e Malta nelle ultime 2 settimane. I camionisti possono rimanere in Italia per un massimo di 120 ore (36 ore su strada), dopodiché devono lasciare il Paese o essere sottoposti a quarantena. E comunque devono compilare un’autodichiarazione e dimostrare che entrano per fini commerciali.

In Serbia chi entra da Bulgaria, Romania, Macedonia del Nord e Croazia deve mostrare un risultato negativo al test, eseguito entro 48 ore. L’ingresso per 12 ore è consentito senza necessità di presentare il test. E’ sempre richiesto di indossare maschere (anche al chiuso) e di mantenere una distanza di 1,5 mt.

In Lituania fino al 28 Settembre se si proviene dai Paesi delle zone rosse (come Spagna, Malta, Montenegro, Lussemburgo, Romania, Belgio, Croazia, Albania, Francia) si entra solo con risultato negativo al test, eseguito entro 72 ore. E’ obbligatorio l’autoisolamento di 14 giorni. Sono esonerati i conducenti di camion che sono in transito attraverso la Lituania o rimangono per meno di 72 ore.

Fonte: Trans.info