Logistics4You-trasporti-autostrade

I problemi da risolvere per le nuove Autostrade

Si parla molto di revoca della concessione ad Aspi dopo il crollo del Ponte Morandi. Ma sarà una revoca della sola tratta Genova-Savona?

Perchè è bene ricordare che altri tratti autostradali hanno mostrato criticità: pensiamo al crollo del cavalcavia presso Ancona (A14), alle cattive condizioni del viadotto di Acqualonga (A16), a buona parte delle gallerie non messe a norma ed ai tanti viadotti non sottoposti a valutazioni di adeguamento antisismico.

Ma perchè non è mai stata aperta formalmente una procedura di revoca?

Esiste il timore di dover pagare ad Aspi una penale?

Si temono le conseguenze sul Mit?

C’è la necessità di rivolgersi alla capogruppo di Aspi per il salvataggio di Alitalia?

Ma soprattuto: Anas riuscirebbe a gestire una rete che ha bisogno di cure immediate (si vocifera 20 miliardi di euro)?

Lo stato riuscirebbe ad anticiparli in attesa che le colpe dei responsabili siano accertate e i danni pagati?

I pedaggi di una rete piena di cantieri e code aumenterebbero?

Fonte: Il Sole 24 Ore